Accesso ai servizi

Giovedì, 16 Maggio 2019

Progetto accoglienza Migranti



Progetto accoglienza Migranti


Riceviamo e pubblichiamo alcuni aggiornamenti in merito al progetto di accoglienza Migranti.
Un saluto e un ringraziamento alle famiglie Apkata e Yeboah che sono state ospiti del nostro Comune.


Buongiorno, vi aggiorno in merito alla situazione del nostro progetto di accoglienza Altra Meta che la nostra associazione gestisce a Castagneto Po.
  1. Innanzitutto una bella notizia: la famiglia  Apkata , che è stata ospitata per alcuni mesi nella vostra cittadina ed è stata poi spostata a Carignano, è cresciuta! La scorsa settimana è nato il fratelino di Abigirl, il piccolo Joshua. Tutto bene, tutti contenti, Abigirl ha iniziato a frequentare il Nido Comunale di Carignano ed è una pupetta simpatica e scatenata.
  2. Nei prossimi giorni provvederemo allo spostamento anche della famiglia Yeboah, che per ragioni organizzative e progettuali verrà inserita nel nostro progetto di Chieri. Naturalmente i contatti con loro potranno continuare, soprattutto per quanto riguarda le ottime esperienze di lavoro che Emanuel ha avviato a Castagneto Po.
  3. In sostituzione delle due famiglie, e questa è la novità di ieri,  la Prefettura ci ha comunicato che è necessario inserire un nuovo gruppo di ragazzi provenienti dal Pakistan e dall'Afghanistan. Saranno 6 e arriveranno a Castagneto Po mercoledì 22 maggio. Gli operatori che li seguiranno, dopo il primo momento di accoglienza e le attività amministrative e sanitare obbligatorie, provvederanno a riattivare i contatti con i volontari che sono presenti nella vostra accogliente comunità, per presentarli e concordare le iniziative utili al loro buon impatto ed inserimento.
Tengo  a sottolineare che questi tre anni di collaborazione con il Vostro Comune sono stati interessanti, positivi e utili per imparare a confrontarsi con un territorio particolare con delle specificità molto diverse da quelli nei quali siamo soliti operare, ma anche con opportunità che altrove non abbiamo incontrato.
Siamo certi che anche le diverse tipologie di persone che la Prefettura ci ha inviato, e la conseguente necessità per tutti di definire di volta in volta nuove modalità operative, sono stati per noi ma anche per la vostra comunità, un'occasione di crescita, di conoscenza e di arricchimento personale e collettivo.
Confidiamo che anche questo nuovo gruppo di ragazzi che arriveranno nei prossimi giorni potranno essere aaccolti positivamente. 
Tra Me cercherà di supportarli nel migliore dei modi.
Resto a disposizione per ogni ulteriore informazione e nel ringraziarvi per la collaborazione, porgo i più cordiali saluti.

per Tra Me
Odilia Negro